giovedì 29 giugno 2017

1 Luglio Siamo solo noi che andiamo a Modena?


Vasco Rossi suonerà sabato 1 luglio al Parco Ferrari di Modena per festeggiare i suoi 40 anni di carriera artistica.




                                              Vasco Rossi sulla copertina di Vanity Fair

Cinquemila addetti al “dietro le quinte”, e più di un migliaio di agenti delle forze dell'ordine.




Il concerto dei Record è alle porte: con 220.000 biglietti venduti Vasco ha fatto il record mondiale di vendite.






                                                       Ciondolo triangolo con onice nero


Dall'Usignolo d'Oro alla prima band, dalla messa rock alle radio libere, dagli «insuccessi» di Sanremo alle grandi tournée.




                                                     Ciondolo in oro con lingotto 999,99


Siamo tutti pronti per l'evento piu' rock della storia e non vediamo l'ora di poterla raccontare e un giorno poter dire: io c'ero!

mercoledì 28 giugno 2017

Le nuove regole dell'oro

Non ti allarmare...

Come probabilmente avrai letto in giro dal 5 luglio del 2017 le regole di questo settore cambieranno profondamente.





Voglio farti una premessa, si tratta di una legge studiata nel 2005 (quindi in un periodo pre-crisi) e che va in applicazione adesso (circa 12 anni dopo dal momento storico in cui è stata pensata).

E' una legge che, personalmente e in sostanza, peggiora l'esperienza del consumatore.

Voglio spiegarti perché, le differenze sostanziali con quanto avviene (fino al 4 luglio 2017 compreso) sono le seguenti:
Il limite per i pagamenti contanti scende a 500 €.
Non è possibile fare pagamenti misti (quindi se i tuoi preziosi superano i 500 € dovrai ricevere tutto l'importo tramite assegno non trasferibile o tramite bonifico bancario).
L'identificazione dovrà essere effettuata per mezzo di 2 documenti di identità (ad esempio carta di identità e codice fiscale).
L'operazione sarà registrata fiscalmente per un minimo di 10 anni.
Gli oggetti che venderai saranno fotografati in diverse angolazioni.
Dovrà essere dichiarato dalla società che ti compra l'oro la destinazione e la fonderia che si occuperà della trasformazione dei metalli venduti.
Nell'atto di acquisto dovrà essere presente, in chiaro, la quotazione di borsa che è stata utilizzata, quel giorno, per cambiarti l'oro in euro.
Non ti voglio annoiare con le altre modifiche che sono, più che altro, da applicare nel dietro le quinte ma, quello che è certo è che il consumatore dovrà fidarsi ancora di più dell'azienda a cui sceglie di vendere il proprio oro.





Se, prima, il rischio di una vendita allo scoperto (ovvero pagata con un assegno in bianco) poteva accadere solo per vendite superiori ai 3000 €, tra pochi giorni questa situazione potrà essere vissuta per la maggior parte delle operazioni.

Già, perché l'operazione media che viene effettuata in un compro oro ha un peso di circa 35 grammi. E, se consideriamo il valore dell'oro capiamo subito che è davvero improbabile, per il cliente, vendere qualcosa che pesa di meno.

Però, oltre alle informazioni che ti ho dato vorrei anche farti un invito.

Utilizza questi giorni che mancano al 5 luglio 2017 per vendere il tuo oro usato e ottenere ancora il pagamento per contanti fino a 3.000 €.

Sarà una cosa davvero bella per te.

lunedì 26 giugno 2017

Cairoli delight the Italian crowd

It’s difficult to imagine a better home GP for a rider, than the one that Tony Cairoli experienced here today in Ottobiano, in front of thousands of his adoring fans all cheering loudly for their hero. The Sicilian was first in both free and timed practice and then won the qualifying race after a dramatic start that saw him almost crash at the first corner and exit the second in fifteenth. The KTM Red Bull Factory Racing Team rider was able to battle back through the pack and take the lead with only two laps left to run, grabbing his fifth pole position of the year, under a viciously hot sun that saw the mercury hitting 36°.


Sunday’s first race was like a victory parade for the eight time World Champion as he led from the first to the last corner, leaving his rivals to battle for the lower positions. In the second moto Cairoli again grabbed the hole-shot, on his KTM 450 SX-F, and battled for half the race with his team mate Herlings, before taking charge at the front and opening up a 30 second advantage that he took to the flag for win number two, in very warm and humid conditions. With the 81st. GP victory Cairoli extends his lead in the standings to 67 points over second position and 70 on the third, with only a week to wait before the twelfth round of the MXGP 2017 hosted at Agueda, in Portugal.


Antonio Cairoli: “It’s always very special to win your home GP but it can be quite stressful! It’s very tough because I think that pretty much every fan I spoke to asked me to do it so you feel all this extra pressure and you're always busy with sponsors and events. Thankfully it all came good, I’m pleased and I hope the fans were too. We’ve made it two home GP wins from two this year and this makes me proud, even more so today because I’ve heard a lot of people saying: “Cairoli is finished” in the past two years. To win here, on this technical and rough track, in these tough conditions wasn’t easy but I’m still here in front. I don't say this because I won but because I know my value, I know how much I’ve struggled during the past two years with injury and how much we’ve worked to be where we are today. I think that today the public was happy with some decent races and good battles. This year I feel good with myself and with the bike, I’m not here to win all the races but for the bigger goal, that of the Championship. I’m happy to see that so many people still come to see me racing after more than 10 years and I give 100% for them to pay back their support. I’m also thankful to my team and to KTM because of the great job we do on the bike with development and improvement.” 


Race 1
1-A.Cairoli 2-J.Herlings 3-G.Paulin 4-R.Febvre 5-M.Anstie

Race 2
1-A.Cairoli 2-J.Herlings 3-M.Anstie 4-M.Nagl 5-A.Jasikonis

Grand Prix Overall
1-A.Cairoli 50p. 2-J.Herlings 44p. 3-M.Anstie 36p. 4-R.Febvre 33p. 5-M.Nagl 32

MXGP World Championship Standings
1-A.Cairoli 431p. 2-G.Paulin 364p. 3-C.Desalle 361p. 4-J.Herlings 335p. 5-T.Gajser 282p.

Next Grand Prix: Portugal
, Agueda, 02/07/2017

Tony Cairoli trionfa ad Ottobiano

E’ difficile immaginare un modo migliore per aggiudicarsi il Gran Premio di casa di come oggi Antonio Cairoli abbia fatto ad Ottobiano, di fronte alle migliaia di tifosi festanti accorsi per vederlo in azione. Il siciliano, primo sia nelle libere che nelle cronometrate del sabato, ha vinto la gara di qualifica, dopo una partenza difficile, che lo ha visto quasi a terra alla prima curva e quindicesimo alla seconda. Il pilota del KTM Red Bull Factory Racing Team si è reso autore di una bella rimonta, che lo ha portato a prendere il comando a due giri dal termine e ad agguantare la quinta pole dell’anno, sotto un sole cocente ed una temperatura di 36°. La domenica si è trasformata in una marcia trionfale per l’otto volte Campione del Mondo, che ha dominato gara uno dalla prima all’ultima curva, senza lasciare alcuna chance ai rivali. In gara due Cairoli con la sua KTM 450 SX-F si è aggiudicato nuovamente l’hole-shot ed ha battagliato per metà gara con il suo compagno di marca Herlings, prima di passarlo ed andare a vincere con un distacco di oltre trenta secondi, in condizioni di grande caldo e fortissima umidità, dimostrando di essere ottimamente preparato alle condizioni più difficili. Con l’ottantunesima vittoria di Gran Premio Tony allunga in Campionato a 67 punti sul secondo in classifica ed a 70 sul terzo. Prossimo appuntamento con la MXGP ad Agueda, in Portogallo, tra una settimana per il dodicesimo round del 2017.



Antonio Cairoli: “E’ sempre bello vincere in casa, anche se correre in Italia è molto impegnativo, perché ogni tifoso che incroci ti dice che è venuto per vederti vincere e sei sempre impegnato con sponsor ed eventi vari. 



Quest’anno siamo riusciti a farlo due volte e la cosa mi rende orgoglioso e ancor di più perché sono due anni che sento dire che “Cairoli è finito” e vincere su una pista tecnica ed impegnativa come questa, con questo caldo non è stato semplice ma ci sono riuscito. Non lo dico solo perché ho vinto ma perché so quello che valgo, quanto ho sofferto negli ultimi due anni con gli infortuni e quanto abbiamo lavorato per essere dove siamo oggi e credo che il pubblico si sia divertito parecchio a vedere delle belle gare e dei bei duelli. Quest’anno mi sento bene sia fisicamente che con la moto ma non gareggio per vincere tutte le gare ma bensì per un obbiettivo più importante: il Campionato. Sono felice di vedere quanta gente venga ancora a vedermi correre dopo più di 10 anni e do sempre il 100% per ripagarli del loro supporto. Sono anche molto grato al mio team ed a KTM per il fantastico lavoro che facciamo sulla moto con continui sviluppi e miglioramenti.”



Gara 1
1-A.Cairoli 2-J.Herlings 3-G.Paulin 4-R.Febvre 5-M.Anstie

Gara 2
1-A.Cairoli 2-J.Herlings 3-M.Anstie 4-M.Nagl 5-A.Jasikonis

Classifica di Gran Premio
1-A.Cairoli 50p. 2-JHerlings 44p. 3-M.Anstie 36p. 4-R.Febvre 33p. 5-M.Nagl 32p.

Campionato
1-A.Cairoli 431p. 2-G.Paulin 364p. 3-C.Desalle 361p. 4-J.Herlings 335p. 5-T.Gajser 282p.


Prossimo Gran Premio: Portogallo, Agueda 02/07/2017

domenica 18 giugno 2017

E-commerce,Circuiti Gioielli,Amazon

Circuiti é stato il primo marchio italiano ad aprire una gioielleria online nel lontano 2004.
Ma Circuiti è stato anche il primo marchio italiano di gioielli ad entrare nel circuito di vendite di Amazon.








Una partnership nata nel 2014 con il piu' grande marketplace del mondo a 10 anni precisi dall'apertura del primo e-commerce di gioielli firmati Circuiti.




Amazon è il colosso delle vendite online e Circuiti Gioielli non poteva certo esimersi dall'inserire in una vetrina cosi' importante i propri gioielli sportivi;una vetrina che permette di dare una visibilita' mondiale al nostro marchio e alle nostre creazioni Made in Italy,siamo infatti presenti su: Amazon.it,Amazon.co.uk,Amazon.es,Amazon.fr,Amazon.de.
Chi lavora con Amazon come noi non puo' che inchinarsi alla professionalita' e alla precisione di questo marketplace,sempre pronto a dare assistenza per qualsiasi tipo di informazione.






Il Feedback clienti di Circuiti Gioielli su Amazon é a 5 stelle e questo ci permette di avere un'ottima reputazione online ed essere degli ottimi venditori.






E' notizia di oggi che Amazon comprera' la catena di supermercati di cibo biologico Whole Foods per 13,7 miliardi di dollari.
L’acquisizione di Whole Foods fa parte di una strategia per riuscire a entrare nel commercio di frutta e verdura: sono anni che Amazon prova a espandersi in questo settore, senza aver ottenuto molto successo finora. Nel 2007 ha aperto il servizio di consegne di frutta e verdura Amazon Fresh a Seattle, la città in cui ha la sede, e tra il 2013 e il 2016 ha esteso il servizio ad altre città, compresa Londra. Grazie ai punti vendita di Whole Foods, Amazon potrà offrire un miglior servizio di consegne.



lunedì 12 giugno 2017

Marco Nappi Campione d'Italia con il Livorno

Dopo una sofferta cavalcata l'ex calciatore di Fiorentina,Genoa,Udinese,Atalanta,Spal ed oggi mister Marco Nappi di aggiudica lo scudetto tricolore con il suo Livorno.





La Berretti del Livorno è campione d'Italia. Gli amaranto di Marco Nappi hanno superato 2-0 il Renate nella finalissima di Prato e hanno conquistato lo "scudettino" di Lega Pro, chiudendo nel migliore dei modi una stagione straordinaria.







Decisive le reti, entrambe nel finale, di Filippo Bardini e Matteo Pallecchi.







Si tratta del secondo titolo nazionale a livello giovanile nella storia del Livorno, dopo lo "scudettino" vinto dagli Juniores di Dino Bonsanti nella stagione 1963/64.






Marco Nappi dal cuore d'oro,un grandissimo uomo dentro e fuori del rettangolo verde,che svolge con passione e amore lo sport che ama di piu':il calcio.





Dice Mister Marco Nappi al primo successo da tecnico: “Per prima cosa ringrazio il presidente Spinelli e la società che mi hanno dato la possibilità di allenare questo gruppo fantastico. Con questo scudetto abbiamo dimostrato che il lavoro paga. 








Voglio dire grazie a tutti gli amaranto ed al mio staff, ai ragazzi, in particolare a quelli che ci anno creduto fino in fondo. Strada facendo solo chi ha avuto la giusta voglia e dedizione è arrivato a questa felicità. E’ uno scudetto del gruppo”. Il tecnico continua: “Ero più teso per questa finale che per quella di Uefa tra Fiorentina e Juventus. Dopo il primo gol ho capito che stavamo realizzando il nostro sogno, comunque avevamo creato più del Renate ed il successo è meritato”.

Cairoli fight in the Russian mud

The tenth round of the 2017 MXGP took place this weekend on the stony hard pack of Orlyonok, Russia, in the beautiful setting of the Black Sea. The Russian race was at a new venue for all the riders and represented the mid-point of the 19 round Motocross FIM series.



Tony Cairoli, who won the last Russian GP back in 2012, went to Russia with the aim of keeping the red plate firmly fixed on his KTM 450SX-F. Saturday, during the timed practice, the Sicilian picked the seventh gate for the qualification race and managed to finish third in ideal, sunny conditions. 




Unfortunately come Sunday everything had changed due to the heavy rain that fell during the night and fell again for more than two hours in the morning. Saturday’s perfect circuit was flooded by the copious amounts of water, causing lots of damage to the up and downhill track and giving the riders a headache as they scrambled for the best set up. In race one TC222 got a fantastic hole shot and led the pack for half of the race, before eventually being passed to finish a solid second. In race two the start was way more difficult as the bike of the KTM Red Bull factory rider slipped on the metal start gate, losing precious grip. 




Cairoli tried his best to rejoin the leading group but crashed on the first lap and then again a few laps from the end, due to a lapped rider, whilst battling for sixth place. The eight time World Champion ended the second moto in ninth place, finishing fifth overall, only two points from the podium. With a 47 point lead over second place TC222 still has the red plate firmly in his hands. Next race in two weeks on the sandy home track of Ottobiano.


Antonio Cairoli: “The weekend was good and I was prepared for the track and for the muddy conditions. Yesterday everything went well whilst we had normal conditions, but I have to admit that this morning I was a little bit worried about the heavy rain that was falling on the circuit, because I’m not a big fan of the mud and always struggle a bit. I don’t feel comfortable when I have to put my left leg down, because of a knee injury I had some years ago, and when the bike is heavier than normal with the mud, then it’s even worse, so I had to take it easy. In the first moto I had a very good start and I was leading for half the race, before Jeffrey passed me and I finished second, which was still a good result, all things considered. In the second moto my bike slid a lot on the gate and I had a bad start, then somebody hit me and I almost crashed. As I pushed to get back amongst the pack I crashed on the top of the hill and I got stuck with another rider, so it’s fair to say that it was a fairly dramatic start to the race for me. I did my best to get back to seventh, but then I crashed again, trying to pass a lapped rider who was on my line, and I got stuck in a rut! I was disappointed because it could have been much better today, but I’m happy with the championship standings and that’s what really matters at the moment. Now I’m looking forward to the next round in Ottobiano, a track that I really like and where I will get to meet the Italian fans once again.”




Race 1
1-J.Herlings 2-A.Cairoli 3-C.Desalle 4-M.Anstie 5-G.Paulin

Race 2
1-C.Desalle 2-R.Febvre 3-G.Paulin 4-A.Tonus 9-A.Cairoli

Grand Prix Overall
1-C.Desalle 45p. 2-J.Herlings 38p. 3-G.Paulin 36p. 4-M.Anstie 34p. 5-A.Cairoli 34p.

MXGP World Championship Standings
1-A.Cairoli 381p. 2-C.Desalle 334p. 3-G.Paulin 333p. 4-J.Herlings 291p. 5-T.Gajser 261p.

Next Grand Prix: Lombardia
, Ottobiano, 25/06/2017

Tony Cairoli resta in vetta alla MXGP in Russia

Il decimo round della MXGP 2017 è andato in scena questo fine settimana sulla pista di Orlyonok, in Russia, nell’incantevole scenario del Mar Nero. La gara russa, novità per tutti i piloti, rappresenta il giro di boa del mondiale FIM di Motocross. 



Tony Cairoli, già vincitore dell’ultima edizione del Gran Premio di Russia nel 2012, arrivava nell’ex URRS determinato a difendere la tabella rossa di leader della serie iridata, montata sulla sua KTM 450 SX-F. Sabato, durante le prove cronometrate, il siciliano centrava il settimo cancello per la gara di qualifica, che concludeva al terzo posto, su un tracciato reso ideale dalle perfette condizioni meteorologiche. 



Purtroppo la domenica, le forti precipitazioni cadute durante la notte e successivamente per oltre due ore al mattino, cambiavano tutto; la pista praticamente perfetta del sabato veniva allagata dall’abbondante acqua caduta, con pesanti ripercussioni sui ripidi saliscendi delle colline russe. In gara uno TC222 agguantava un fantastico hole-shot, partendo davanti a tutti e conducendo la gara per metà dei 30 minuti più due giri, prima di essere superato, chiudendo secondo. In gara due la partenza risultava più difficile, con la moto del pilota del KTM Red Bull Factory Racing team che slittava sulla griglia metallica della partenza, perdendo prezioso grip. Cairoli provava a fare del suo meglio per agguantare il gruppo di testa ma cadeva nel corso del primo giro, restando a terra bloccato con la moto di un altro pilota. Ripartito attardato, cadeva nuovamente mentre era in lotta per la sesta posizione, ostacolato da un doppiato in traiettoria.



 L’otto volte Campione del Mondo chiudeva così in nona posizione, quinto assoluto a due soli punti dal podio. Con 47 punti di vantaggio sul secondo, Tony ha ancora ben salda nelle sue mani la tabella rossa, con la quale affronterà tra due settimane la prossima gara, sul tracciato di casa di Ottobiano.


Antonio Cairoli: “Tutto sommato è stato un buon fine settimana, mi ero pronto per affrontare una pista del genere, anche in queste condizioni ma la sfortuna cita messo del suo. Ieri, in condizioni normali, era andato tutto bene ma questa mattina ero un po’ preoccupato per la pioggia che cadeva abbondante, perché col fango fatico sempre un po’. Non sono completamente a mio agio quando devo mettere a terra la gamba sinistra, a causa dell’infortunio subito qualche anno fa al ginocchio e quando la moto diventa pesante è ancora peggio, così devo fare attenzione a non forzare. In gara uno sono riuscito a partire molto bene e sono stato in testa per metà manche, poi Jeffrey mi ha passato ed ho chiuso al secondo posto, ma in queste condizioni è un risultato più che soddisfacente. In gara due invece la moto ha slittato parecchio sulla griglia di partenza e sono partito indietro, poi sono stato tamponato alla prima curva e sono quasi caduto. Ho spinto per rimontare e tornare nel gruppo di testa ma sono caduto e la moto è rimasta incastrata con quella di un altro pilota. E’ stato un avvio di gara a dir poco difficile ma sono risalito nuovamente fino alla settima posizione, quando ho trovato un doppiato sulla mia traiettoria e per evitarlo sono caduto e sono rimasto bloccato in un canale. Ero abbastanza deluso perché oggi sarebbe potuto andare molto meglio ma sono comunque soddisfatto della classifica di campionato, che in fin dei conti è la cosa che più conta. Ora pensiamo ad Ottobiano, una pista che mi piace molto, dove finalmente ritroverò i miei tifosi!”



  
Gara 1
1-J.Herlings 2-A.Cairoli 3-C.Desalle 4-M.Anstie 5-G.Paulin

Gara 2
1-C.Desalle 2-R.Febvre 3-G.Paulin 4-A.Tonus 9-A.Cairoli

Classifica di Gran Premio
2-C.Desalle 45p. 2-JHerlings 38p. 3-G.Paulin 36p. 4-M.Anstie 34p. 5-A.Cairoli 34p.

Campionato
1-A.Cairoli 381p. 2-C.Desalle 334p. 3-G.Paulin 333p. 4-J.Herlings 291p. 5-T.Gajser 261p.


Prossimo Gran Premio: Lombardia, Ottobiano 25/06/2017

domenica 4 giugno 2017

Italia -Spagna 1-1:Triplete Tricolore al Mugello

E' stata una domenica a tutto gas al Mugello,un G.P. d'Italia che ha visto trionfare 3 piloti italiani:Andrea Migno in Moto2,Mattia Pasini in Moto3 e Andrea Dovizioso in MotoGP.






Dopo la sconfitta della Juventus nella finale di Champions League contro gli spagnoli del Real Madrid,oggi c'è stata la vittoria dei piloti italiani su quelli spagnoli in MotoGP.






Un grande risultato quello ottenuto dai piloti italiani al Mugello,con Valentino Rossi quarto nonostante i dolori e la stanchezza per il recente infortunio.

 



Mentre il calcio va in ferie per qualche settimana,la stagione della MotoGP entra nel vivo con Vinales che si conferma prepotentemente al primo posto.






Grande soddisfazione per Andrea Dovizioso che vince meritatamente il Gran Premio di casa portando sul gradino piu' alto la sua Ducati.


venerdì 2 giugno 2017

Calcio e Motori:Italia-Spagna al Mugello aspettando Cardiff

Week-end da paura per gli sportivi italiani e spagnoli.









Il 2 giugno inizia il week-end del Gran Premio piu' atteso della MotoGP:il Mugello.







Speriamo che Valentino Rossi si sia ripreso bene del piccolo incidente avuto con la moto da motocross.






Il Mugello è una vera e propria festa per tutti gli appassionati e appassionate di motorsport.






Gli spagnoli Vinales,Marc Marc Marquez,Pedrosa,Jorge Lorenzo tenteranno di vincere "fuori casa",ma Dovizioso,Rossi,Petrucci,Pirro e Iannone cercheranno di tenere alto il blasone della tradizione motociclistica italiana.






Sabato 3 giugno sara' anche il gran giorno della Champions League;Juventus e Real Madrid si affronteranno a Cardiff.
Un sabato e una domenica da lasciare col fiato sospeso,due eventi sportivi mondiali per tutti gli appassionati di calcio e motori.