venerdì 30 dicembre 2016

I cinesi comprano tutto da Tevez a Buccellati,dal Milan all'Inter

Fiumi di denaro giallo, i cinesi alla conquista del mondo.






La notizia bomba è il contratto di Tevez da 38 milioni di euro l'Apache passa allo Shanghai Shenhua e diventa il giocatore piu' pagato al mondo.









Sempre per rimanere in tema di calcio Milan e Inter passano nelle mani di imprenditori cinesi.







Una cliente cinese ha acquistato un iPhone da 144 mila euro 






Il marchio Buccellati è passato per l’85% nelle mani dei cinesi di Gangtai.






La Cina un paese a doppia faccia,da un lato gli enormi capitali coi quali comprano tutto,dall'altra la superficialità dei controlli che mette a rischio la vita della persone.








Fino a 20 anni fa quando nelle scuole si citava la Cina si parlava solo di riso,poi le cose sono cambiate e in poco tempo é diventato uno dei paesi piu' ricchi del mondo,addirittura potrebbe essere la nazione che detiene la maggior quantita' di oro puro al mondo.






Uno shopping mondiale,ma soprattutto in Italia la Cina ha trovato terreno fertile a causa della lunga crisi economica che affligge il nostro paese.







Cinesi che a qualsiasi costo comprano tutto,dalla Pirelli al negozio di parrucchiere sotto casa.
E' chiaro che ormai la situazione è completamente fuori controllo e il nostro paese è talmente preso dal risolvere i problemi interni che non riesce a prendere dei seri provvedimenti ad una situazione che sta degenerando.







Come sappiamo dai media tutti i cinesi sono diventati dei maestri nel dribblare il sistema fiscale italiano, senza dimenticare che tutti gli incassi dei vari ristoranti,parrucchieri,aziende di abbigliamento cinesi non alimentano la nostra economia,ma vengono trasferiti in Cina impoverendo sempre di piu' la nostra nazione,l'Italia è tra i paesi che "perdono" soldi.
La prova che gli imprenditori cinesi prevedono una svalutazione sta proprio nel fatto che stanno facendo acquisizioni all’estero più che possono. Quello è il modo migliore di prevenire il deprezzamento dei loro asset che deriverebbe da una svalutazione in patria. Come ha dichiarato un altro economista cinese al Financial Times, Shen Jianguang, «la fuoriuscita di capitali è fortemente collegata alle aspettative di una svalutazione della moneta cinese».





giovedì 29 dicembre 2016

I gioielli da indossare a Capodanno 2017

Abbiamo gia ' trattato questo argomento nel post intitolato Natale 2016: Circuiti Gioielli,sport ed eleganza




I nostri gioielli sono molto indicati anche per la festa di Capodanno,ad esempio se siete a festeggiare in montagna come non indossare un gioiello della nostra collezione "Alta Quota"?






Si puo' benissimo indossare un nostro accessorio-gioiello sportivo in qualsiasi occasione.








Un Capodanno all'insegna del gioiello sportivo firmato Circuiti é sicuramente il modo per distinguersi da tutti e da tutte.







Lo sport al centro del Capodanno 2017








Possibilità di passare il Capodanno tra sport e natura,benessere e relax,arte e storia, sfoggiando rigorosamente un gioiello Circuiti.

mercoledì 28 dicembre 2016

L'ennesimo marchio italiano che passa ai cinesi

Un altro marchio italiano finisce nella rete degli investitori orientali. Buccellati è passata per l’85% nelle mani dei cinesi di Gangtai.





A cedere sono stati il fondo Clessidra, entrato nel 2013 con una quota del 67% nel capitale azionario, e la famiglia fondatrice, che deteneva il restante 33 per cento. A seguito dell’operazione, i venditori manterranno il restante 15% delle azioni. Andrea Buccellati manterrà il ruolo di direttore creativo e presidente onorario della griffe, mentre Gianluca Brozzetti rimarrà come CEO. Altri membri della famiglia Buccellati continueranno a svolgere il proprio ruolo all’interno dell’azienda. La cifra del deal non è stata resa nota.
Fondata a Milano nel 1919, Buccellati è attivo nel settore dell’alta gioielleria con un’ampia presenza internazionale, in particolare in Europa e Stati Uniti, sia attraverso negozi di proprietà sia attraverso accordi distributivi.






Gangtai Group, invece, è un gruppo privato attivo in diversi settori, tra cui proprio quello dei preziosi: la sua controllata Gangsu Gangtai Holding è tra i più grandi distributori di gioielli in oro e uno dei principali retailer online di gioielli in Cina.
Della cessione da parte di Clessidra si parlava da tempo , anche se era spuntato il nome di Richemont come potenziale acquirente.






Cifre ufficiali dell’operazione non sono state diffuse ma secondo indiscrezioni pubblicate da Forbes l’accordo avrebbe un valore di circa 280 milioni di dollari







“Siamo particolarmente soddisfatti per il raggiungimento di questo accordo con il Gruppo Gangtai. Abbiamo supportato Buccellati negli ultimi tre anni, periodo in cui l’azienda ha riportato una crescita complessiva dei ricavi del 60 per cento. Crediamo che l’azienda sia oggi pronta per un nuovo percorso di ulteriore crescita che Gangtai sarà in grado di supportare, tenuto conto anche della sua esperienza nel mercato della gioielleria e la sua forte presenza in Cina”, ha commentato Marco Carotenuto, managing director di Clessidra.
Il closing dell’operazione è atteso nel secondo trimestre 2017 ed è soggetto alle approvazioni da parte delle autorità cinesi.

lunedì 26 dicembre 2016

VicenzaOro January 2017 ci siamo quasi

VICENZAORO January si svolge dal 20 al 25 gennaio 2017 ed è la prima manifestazione del calendario fieristico internazionale, collocata in un momento privilegiato per presentare tutte le nuove collezioni e anticipare i trend del gioiello. 






Un laboratorio d’idee per gli operatori di ogni parte del mondo, una piattaforma per stringere contatti e una fonte di informazione e ispirazione per la ricerca nel design, nonché a livello di marketing o attività promozionali attraverso i media.











La capacità di intercettare le tendenze in atto nel mondo della gioielleria è consolidata da TRENDVISION Jewellery+Forecasting, centro di ricerca permanente che indaga il mercato e in generale i fenomeni socio-culturali.







In contemporanea con VICENZAORO January è T-Gold, la più importante vetrina espositiva in ambito di macchinari e tecnologie per la lavorazione dei gioielli, con particolare focus sulle ultime novità nel campo dell’alta tecnologia.








Grazie a un ricco programma di meeting, workshop e convegni, VICENZAORO January è la rassegna leader nel settore jewellery a livello internazionale, che vede la partecipazione di numerose aziende straniere e di visitatori e buyer da ogni parte del mondo.

Nuovo Contest 2017 Circuiti Gioielli Daily Volley

Pensavate davvero che vi avremmo lasciato senza regalo?









Ecco le regole del nuovissimo contest "Un Natale Sotto Rete" nato dalla collaborazione tra Circuiti Gioielli e Daily Volley per vincere uno dei due gioielli dedicati alla pallavolo:

Scattate una foto che rappresenti il vostro Natale da pallavolisti/e e nella descrizione usate l'hasthtag:
#UnNataleSottoRete
Taggate Daily Volley e Circuiti Gioielli nella vostra foto
Seguite Daily Volley e Circuiti Gioielli su Facebook e Instagram







Avete tempo fino al 6 gennaio 2017



Successivamente Daily Volley raccogliera' tutte le vostre foto e creera' un album sulla propria pagina Facebook e premiera':






la foto con più Like,la foto che ci è piaciuta di piu',uno dei due vincitori verrà scelto a sorte per andare su uno dei campi della pallavolo italiana a nome Daily Volley!






Che aspettate? Partecipate!!!







domenica 25 dicembre 2016

L'iPhone in oro e diamanti da 144 mila euro

Se siete alla ricerca di un iPhone super esclusivo e con la faccia del neo presidente americano, un negozio degli Emirati Arabi può fare al caso vostro.Realizzato da Goldgenie, è tutto in oro, ha 450 diamanti che tempestano il logo della Apple e il bordo e, inoltre, ha un'incisione che rappresenta Donald Trump.







Dopo averlo realizzato su richiesta di una cliente cinese, i proprietari del negozio hanno deciso metterlo in vendita alla modica cifra di 151mila dollari.







Un autentico gadget per pochi, insomma, che si aggiunge al vistoso catalogo del brand, fondato nel 1995 e diventato un punto di riferimento per i miliardari che si aggirano per il Golfo Persico.






Realizzato dal negozio degli Emirati Arabi «Goldgenie», è tutto in oro, ha 450 diamanti di purezza VS1 che tempestano il logo della Apple e tutto il bordo. In più, ha un'incisione esclusiva che rappresenta Donald Trump.






A quanto rivelato dal negozio di Sharjah, una città vicino Dubai, il disegno è stato richiesto da una cliente cinese e, dopo averlo realizzato, hanno pensato di metterlo in vendita a tutti.

venerdì 23 dicembre 2016

Un brutto Natale 2016 per il circuito di Maggiora

Il Tribunale del Riesame di Novara ritiene che la pista di Maggiora é stata realizzata abusivamente.






I sigilli erano stati chiesti dalla Procura già prima dell’estate, tant’è che rischiava di saltare perfino il «Motocross delle Nazioni», tornato a Maggiora a trent’anni dall’edizione del 1986 vinta dagli Usa. La manifestazione di motocross si è potuta svolgere a fine settembre perché il gip non aveva autorizzato il sequestro: riteneva sì presenti gli indizi di reato, ma escludeva il «periculum in mora» (ovvero il rischio di danno), essendo i lavori già conclusi.








Il pm ha fatto appello mettendo in evidenza che le opere abusive sono state modificate numerose volte nel corso degli ultimi anni e che il sequestro è necessario anche per i reati di abuso e falso. Il Riesame ha accolto l’appello e capovolto la decisione del gip.







Un colpo al cuore per tutti noi tifosi che rischiamo di non poter assistere al G.P. di Maggiora del 2017.








Il sindaco Fasola, che ha detto di non sapere nulla dei reati contestati, sostiene che siano tutte diffamazioni.






Dalla battaglia in pista alla battaglia nei Tribunali sperando che finisca tutto in una bolla di sapone e che lo sport possa vincere sempre.

giovedì 22 dicembre 2016

I bambini sono i gioielli della festa della Befana 2017

Il Natale 2016 é ormai alle spalle e gia' si pensa alla festa della befana 2017.





La Befana, corruzione lessicale di Epifania è una figura legata alle festività natalizie tipica di alcune regioni italiane e diffusasi in seguito in tutta Italia.














Secondo la tradizione, si tratta di una donna molto anziana che vola su una logora scopa, per fare visita ai bambini nella notte tra il 5 e il 6 gennaio e riempire le calze lasciate da essi, appositamente appese sul camino o vicino a una finestra; generalmente, i bambini che durante l'anno si sono comportati bene riceveranno dolci, caramelle, frutta secca o piccoli giocattoli.







Al contrario, coloro che si sono comportati male troveranno le calze riempite con del carbone.







La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte,con le toppe alla sottanaViva, Viva La Befana!


sabato 17 dicembre 2016

Perché gli italiani comprano Pandora?

Oggi se dici Pandora la prima cosa che viene in mente è il marchio danese di gioielli che produce in Thailandia.
Forse non tutti sanno che Pandora e' un'azienda un po' danese e un po' tailandese.





Pandora e' diventato in pochi anni un brand riconosciuto grazie a ingenti campagne pubblicitarie in TV,sui giornali e in internet,perché un occhio minimamente attento può' notare che la modellistica non ha nulla da invidiare ad aziende orafe italiane che producono gli stessi gioielli quali per esempio il marchio vicentino Memua'.






La differenza come sempre la fa l'investimento pubblicitario che chiaramente colpisce la massa delle persone ormai tese ad avere gli oggetti che hanno tutti a differenza di un tempo quando il gioiello doveva essere qualcosa di unico e ci si recava dall'orafo di fiducia per farsi realizzare un monile che non avesse nessun altro.
Chiaramente i marchi di gioielli di moda sono in netta sofferenza e per questo Natale non riescono a competere contro lo strapotere di Pandora sia a livello di comunicazione che di vendite.
Ad esempio Morellato,che invece della Thailandia ha scelto la Cina per le sue produzioni, ha lanciato una nuova linea sempre sulla falsariga di Pandora






Un marchio che produce in Italia e specializzato anche nei bracciali charms in argento di qualita' molto raffinata è sicuramente Giovanni Raspini.







Altro marchio danese sullo stesso genere é Trollbeads






Gira e rigira la ricetta della minestra danese è sempre la stessa.
Ma la domanda che ci poniamo è: perché gli italiani comprano gioielli danesi prodotti in Thailandia?
Pandora gioielli in argento rifiniti a mano e' lo slogan della campagna pubblicitaria martellante ideata per questo Natale 2016; detta così infatti da l'idea dell'artigianalita' italiana,insomma il brand danese/thailandese ha creato un'illusione con una comunicazione perfetta per il nostro paese che fa sembrare il prodotto un'eccellenza del Made in Italy.



                                 
                                                      Bracciale Charms Circuiti Gioielli



I charms di Pandora,Danimarca e Thailandia,un successo imprenditoriale a livello mondiale.







Se invece siete amanti dello sport,della creativita' Made in Italy e cercate un gioiello che sia completamente differente dai soliti design e abbia una marcia in piu' sapete a chi rivolgervi,Circuiti Gioielli é l'alternativa al gioiello tradizionale!


domenica 11 dicembre 2016

Natale 2016:Le 100 perle di Sergio Pellissier in Serie A

Non potevamo non dedicare un articolo a uno degli attaccanti piu' longevi e fedeli alla maglia della Serie A.







Sergio Pellissier raggiunge il traguardo storico dei 100 goal con la maglia del ChievoVerona segna fuori casa contro il Palermo e si fa un regalo di Natale 2016 coi fiocchi.






Il bomber valdostano é un vero campione,un esempio per i piu' giovani come spiega sul suo sito internet: "Correre, sudare, lottare, giocare. Verbi all'infinito che mi hanno accompagnato da quando tiro calci ad un pallone. Infinito come il mio amore per il calcio e per il lavoro che faccio.







Ogni domenica scendo in campo sapendo di voler dare il massimo per me stesso, per la maglia con cui gioco, per i miei compagni, per i tifosi e per i miei familiari che insieme ai miei amici mi sono sempre stati vicino nei momenti belli ma, soprattutto, in quelli brutti.
La favola del capitano e dei suoi 100 gioielli continua per tutti i tifosi e gli amanti del calcio;calciatori che  sono un simbolo e un vero e proprio punto di riferimento.
Grazie di tutto Sergio Pellissier...100 di questi...goal!!!