mercoledì 27 maggio 2015

Un gioiello portoricano per la nuova Igor Volley Novara

Nuovo arrivo per la Igor Volley 2015-2016, che rinforza il reparto schiacciatori con un colpo di caratura internazionale: in azzurro arriva la fuoriclasse portoricana Aurea Cruz.


Classe 1982 per 182 centimetri di altezza, la schiacciatrice di Bayamon abbina a una grande tecnica nei fondamentali di seconda linea anche ottime qualità e una gran varietà dei colpi d’attacco.


Cresciuta nell’accademia militare di Bayamon, Cruz ha poi giocato nel campionato universitario americano con il College della Florida prima di iniziare la carriera da professionista che l’ha portata all’esordio in Italia nel 2005-2006 a Tortolì (A1).





Dopo una stagione ad Altamura (A1), una a Palma (Spagna) e una in Giappone, la schiacciatrice portoricana è tornata in Italia, vestendo per tre stagioni la divisa di Villa Cortese (A1), vincendo due Coppa Italia. Nel 2012 si è poi trasferita al Rabita Baku, con la cui casacca ha vinto tre campionati consecutivi risultando, nel 2014, anche MVP della manifestazione.




«Abbiamo deciso di puntare su un’atleta di caratura internazionale – spiega il direttore generale della Igor Volley, Enrico Marchioni – dalle ottime doti tecniche e dalla grande esperienza. Luciano Pedullà ha fortemente voluto un’atleta come Aurea in squadra e noi abbiamo sposato pienamente la sua linea, incontrando nell’atleta la piena volontà e disponibilità a far parte di questo progetto dopo uno splendido triennio in Azerbaijan. 




Si tratta di una ragazza che conosce già molto bene il palcoscenico della Champions League e anche questo sarà, sicuramente, un fattore molto importante per la squadra».




Con l’arrivo di Cruz, va ulteriormente delineandosi la Igor Volley 2015-2016, con già otto atlete ingaggiate dalla società. Alle conferme di capitan Guiggi, Sansonna, Signorile, Chirichella e Bonifacio, infatti, si sono aggiunti gli arrivi di Fabris, Bosetti e, ultima in ordine cronologico, proprio della schiacciatrice portoricana.

martedì 26 maggio 2015

Domenica il Giro d'Italia 2015 a Novara

Arriva il Giro d’Italia a Novara: domenica 31 maggio, nelle ore centrali della giornata, la 21esima ed ultima tappa con direzione da ovest verso est passerà in città.
“Una grande festa per gli appassionati e un motivo di interesse e di curiosità per tutti”, spiegano in Comune.
In viale Roma verrà posizionato uno degli ultimi traguardi volanti della corsa in rosa.



Il passaggio della carovana rosa avrà inevitabilmente alcune ripercussioni sulla viabilità cittadina.
La circolazione verrà sospesa, come informa la Polizia Municipale, in entrambe le direzioni delle strade interessate dalla corsa, per tutti i veicoli, dalle 12.45 a fine passaggio.
La sosta dei veicoli sarà vietata, con rimozione forzata, dalle 11 sino a fine passaggio gara, nelle vie percorse dalla manifestazione.




I ciclisti passeranno in Corso Vercelli, dove la sosta verrà proibita sul lato dei numeri dispari (dalla parte di viale Giulio Cesare), quindi in Largo Cantelli, di nuovo in Corso Vercelli con sosta vietata lato numeri dispari (dal lato della Lidl) e i novaresi avranno il privilegio da vedere da vicino il campione spagnolo soprannominato "el pistolero" Alberto Contador e la giovane rivelazione Fabio Aru.





I “girini” proseguiranno su Viale Roma (dove la sosta sarà vietata su entrambi i lati), Viale Ferrucci (sosta vietata su entrambi i lati del viale), Cavalcavia XXV Aprile (sosta vietata da entrambi i lati), Corso Milano, con sosta vietata lato numeri pari (dal lato Sconfietti Caimi ).
Infine la carovana rosa imboccherà la SR 11 ed uscirà dal territorio comunale.





La Polizia Municipale ricorda che a causa delle chiusure attuate, nelle vie limitrofe a quelle del passaggio, la circolazione risulterà rallentata e difficoltosa.
Per gli automobilisti che si metteranno in moto verso Milano nelle ore centrali della giornata, si consiglia di percorrere la autostrada Torino-Milano per evitare rallentamenti.

Fonte Buongiornonovara.com

Aspettando Maggiora 2015 Tony Cairoli é re d'Inghilterra

Aspettando Maggiora 2015 Tony Cairoli viene incoronato re d'Inghilterra a Matterley Basin.



Il Gran Premio d’Inghilterra ha il suo re ed è Tony Cairoli, che con la vittoria di oggi, porta a sei i successi sul suolo britannico, diventando così il pilota ad aver vinto più Gran Premi in Inghilterra, nella storia del Motocross, davanti a due leggende come Stefan Everts e Joel Robert.





Il pilota del KTM Red Bull Factory Racing Team, ha portato a due i successi stagionali, vincendo per la seconda volta consecutiva dopo la gara in Spagna.



                                                            Collana Ciondolo Inghilterra

Dopo essersi aggiudicato la qualifica del sabato, Tony partiva dalla pole position e riusciva, in prima manche, a sfruttare il vantaggio per ben due volte, siglando un’inedito bis di hole-shot, visto che la gara veniva interrotta dopo sedici minuti a causa di un incidente. Ripartito in testa per una nuova gara di 30 minuti più due giri, Cairoli controllava per tutta la manche, imponendo il suo ritmo fino al traguardo. 


                                                         Collana Ciondolo Tabella Rossa


Nella seconda frazione, partito quarto, incappava in una scivolata durante il secondo giro, che lo relegava in settima posizione, costringendolo ad una rimonta non facile. Alla guida della sua KTM 450SX-F, Tony si gettava all’inseguimento degli avversari, passandoli uno ad uno, fino ad agguantare la terza posizione finale che gli garantisce così la settantaquattresima vittoria in carriera.



Antonio Cairoli: “Ho molti bei ricordi legati all’Inghilterra, qui tanto tempo fa, nel 2006, ho vinto la mia prima manche ad un Gran Premio della Nazioni col 250. Ho anche molti tifosi qui ed è bello sentire il gran baccano che fanno a bordo pista. Oggi sono molto felice per come sono andate le cose, è stato un fine settimana praticamente perfetto e non cambierei niente. Sono fiducioso per il futuro, perché il meglio deve ancora venire. Sono felice di aver cambiato moto, questa è molto più facile rispetto al 350, anche se devo imparare ancora molto per essere più veloce. Voglio augurare a Rui Goncalves una pronta e rapida guarigione, è uno dei miei migliori amici e mi dispiace che oggi non abbia potuto correre.”


                                                                   Portachiavi Francia
                                                    
Prossimo Gran Premio: Francia, Villars sous Ecot 31/05/2015
Gara 1:
1-A.Cairoli, 2-C.Desalle, 3-M.Nagl, 4-E.Bobryshev, 5-S.Simpson.
Gara 2:
1-A.Cairoli, 2-R.Febvre, 3-M.Nagl, 4-E.Bobryshev, 5-C.Desalle
Gran Premio:
1-A.Cairoli 45p. 2-C.Desalle 44p. 3-R.Febvre 39p. 4-E.Bobryshev 36p. 5-M.Nagl 36p.
Campionato del Mondo MXGP :
1-M.Nagl 295p. 2-C.Desalle 291p. 3-A.Cairoli 274p. 4-G.Paulin 237p. 5-R.Febvre 235p.

domenica 17 maggio 2015

IGOR, IL SOGNO SVANISCE ALL’ULTIMO ATTO: SCUDETTO A CASALMAGGIORE


Niente da fare per la Igor Volley di Luciano Pedullà, che cade in casa in un Pala Terdoppio ancora una volta “sold out” e vede svanire all’ultimo atto il sogno Scudetto. 



Il titolo se lo aggiudica Casalmaggiore, che infligge alle azzurre la seconda sconfitta interna in campionato e vince, in rimonta, lo Scudetto 2015. 




Per le azzurre, la delusione di chiudere senza sorriso una stagione a dir poco straordinaria, con una Regular Season dominata e una Coppa Italia vinta. 



Dopo il primo set sfuggito per un soffio, le azzurre riequilibrano la sfida nel secondo parziale prima di perdere nuovamente il terzo set, con scarto minimo. Set che indirizza definitivamente il match con le ospiti che prendono campo e chiudono d’autorità il quarto parziale, mentre la Igor tiene solo fino al 17-17. 



Domani, alle 18, in piazza Martiri il saluto della squadra alla città nell’ambito della festa del club Fedelissimi Novara Calcio. 




IGOR VOLLEY NOVARA – POMÌ CASALMAGGIORE 1-3 (23-25, 25-22, 23-25, 20-25)
Igor Volley Novara: Partenio 5, Klineman 23, Guiggi 9, Bonifacio 1, Chirichella 5, Sansonna (L), Signorile 3, Hill 3, Barun 17. Non entrate Kim, Alberti, Zanette. All. Pedullà.
Pomì Casalmaggiore: Ortolani 15, Skorupa 1, Bianchini 10, Sirressi (L), Gennari 18, Gibbemeyer 9, Stevanovic 14, Tirozzi 17. Non entrate Quiligotti, Agrifoglio, Klimovich. All. Mazzanti.

giovedì 14 maggio 2015

Expo 2015 un vero e proprio Circuito di Formula 1

Quali gioielli avremmo potuto realizzare per Expo 2015 che pero' fossero in linea con il nostro brand Circuiti a target fortemente sportivo?



Alimentazione, salute e benessere. È con l’intenzione di promuovere e diffondere corretti stili di vita che si sviluppa il progetto di Expo Milano 2015. In questo contesto lo sport è senza dubbio una leva fondamentale.



Ci voleva quindi una Collezione di Gioielli che unisse lo Sport a Expo 2015; quale miglior idea se non quella ispirata alle maglie delle 145 Nazioni e Nazionali partecipanti?




Nel frattempo arriviamo a gennaio 2015,il 1 maggio comincia l'Esposizione Universale e quindi bisogna correre,ma noi siamo Circuiti Gioielli,gioielli ad alta velocita'!!!




Noi siamo conosciuti e riconosciuti per i Gioielli con le forme dei circuiti di Formula 1





e MotoGP





E cosi' anche Expo Milano 2015 coglie la palla al balzo e ci chiede di apporre delle modifiche ai disegni dei gioielli gia' realizzati.


                                       Ciondolo Circuito di Montecarlo in Oro Bianco e Diamanti


 In un batter d'occhio prepariamo i nuovi rendering ispirati al tracciato del sito espositivo!!!




Una bellissima idea,il tracciato del Sito Espositivo diventa un vero e proprio circuito-gioiello!!!




Are you ready??? Siete pronti a correre sul Circuito di Expo Milano 2015???

Expo 2015 l'occasione da non perdere

Expo Milano 2015 é anche un'occasione importante per tutte le aziende italiane che vogliano promuovere in un contesto mondiale la cultura del bello e del Made in Italy.



Per questa ragione Circuiti Gioielli ha partecipato al bando istituito dall'Esposizione Universale per l'individuazione di aziende che possano ideare e commercializzare prodotti di merchandising a marchio Expo 2015.



All'inizio del 2014 cominciammo ad interessarci per come partecipare al bando e dopo una serie di colloqui e consultazioni preparammo in modo totalmente trasparente la documentazione necessaria per accedere al bando di quella che è la nostra categoria merceologica: gioielli.




Bisognava preparare un business plan e quindi ci affidammo al nostro consulente di fiducia che dopo innumerevoli riunioni e telefonate nell'arco di un paio di mesi ci presento' le prime bozze del business plan Expo 2015;dopo averle viste e riviste e fatto gli accorgimenti dovuti finalmente arrivammo al definitivo.



Nel business plan bisognava quantificare il numero di possibili vendite in base ai 20 milioni di visitatori previsti e si decise di fare 2 stime di vendita,una prudenziale e una ottimista.


In pratica le vendite generate tra tutti i nostri canali di vendita




 sommate a quelle effettuate nel punto vendita situato all'interno dello spazio espositivo


Un impegno veramente stimolante e interessante che si è protratto per tutto il 2014,un altro tassello aggiunto alla nostra storia che ci è servito per crescere.



D'altronde noi l'impegno e la passione massimi li mettiamo sempre in qualunque cosa facciamo.





To be continued...




lunedì 11 maggio 2015

Tony Cairoli prima vittoria con il 450 in Spagna!

Debutto con vittoria per Tony Cairoli sulla KTM 450SX-F! Il Campione del Mondo in carica dopo aver monopolizzato la giornata del sabato, con il miglior tempo nelle prove libere, il miglior tempo nelle prove cronometrate e la vittoria, con giro veloce, nella manche di qualifica; si presentava al via di gara uno al primo cancello di partenza. Partito sesto, il pilota del KTM Red Bull Factory Racing Team, rimontava fino alla terza posizione, quando il sopraggiungere del dolore alla mano sinistra, infortunata in Olanda due settimane fa, lo costringeva a rallentare e ad accontentarsi del piazzamento.





Partito in testa nella seconda frazione, Tony veniva passato da Romain Febvre (Yamaha), che in seguito ad un errore, gli lasciava campo libero poche tornate dopo; da quel momento Cairoli controllava la gara fino al traguardo, andando così a vincere il suo settantatreesimo Gran Premio. Emozionante la dedica al papà Benedetto, scomparso un anno fa, proprio pochi giorni dopo la gara spagnola.



Antonio Cairoli: “Passare alla 450 è stata la decisione giusta da prendere, avevamo già testato tutto l’inverno le due cilindrate, ma poi, all’ultimo momento, avevamo deciso di restare con la 350. Oggi però, con le piste sempre meno impegnative dal punto di vista tecnico, la potenza si fa indispensabile per lottare e le partenze sono diventate fondamentali; così abbiamo deciso di cambiare in corso d’opera. Sono felice che la vittoria sia finalmente arrivata e spero che tante altre arrivino in seguito.



Mi sento meglio e sto recuperando dall’infortunio alla mano, anche se in prima manche le dita mi si sono addormentate; dopo una partenza in sesta posizione ho spinto un po’ troppo e non essendo ancora abituato alla potenza della 450, mi sono stancato. In seconda invece, sono partito bene ed è stato tutto più semplice. Voglio dedicare questa vittoria a mio padre, scomparso un anno fa; l’ultima volta che ci siamo visti era proprio su questa pista e questa vittoria è tutta per lui.”
Prossimo Gran Premio: Inghilterra, Matterley Basin 24/05/2015
Gara 1:
1-M.Nagl, 2-C.Desalle, 3-A.Cairoli, 4-R.Febvre, 5-G.Paulin.
Gara 2:
1-A.Cairoli, 2-R.Febvre, 3-M.Nagl, 4-E.Bobryshev, 5-C.Desalle
Gran Premio:
1-A.Cairoli 45p. 2-M.Nagl 45p. 3-R.Febvre 40p. 4-C.Desalle 38p. 5-E.Bobryshev 33p.
Campionato del Mondo MXGP :
1-M.Nagl 259p. 2-C.Desalle 247p. 3-A.Cairoli 229p. 4-G.Paulin 208p. 5-R.Febvre 196p.

venerdì 8 maggio 2015

Tony Cairoli lascia la compagna di tanti successi

Mossa a sorpresa dell'8 volte campione del mondo Antonio Cairoli che decide di cambiare compagna.





No, non lascia l'amatissima Jill,ma sale di cilindrata e gia' dalla gara di questo fine settimana in Spagna a Talavera de la Reina utilizzerà la KTM SX 450 F al posto della vecchia compagna 350 con cui ha dominato negli ultimi anni.



La decisione è stata presa per arginare la superiore potenza a disposizione degli avversari, tutti al via con le 450, che soprattutto nella delicata e decisiva fase della partenza riescono troppo facilmente ad avere la meglio sul fenomeno di Patti. In particolare, Cairoli ha deciso di correre ad armi pari con Max Nagl, attuale leader della classifica della MXGP, che con la "gemella" Husqvarna è sempre protagonista all'abbassarsi del cancelletto.



Il pilota del Team De Carli ha provato la moto nei giorni scorsi sulla sabbia di Lommel, dopo che già durante l'inverno aveva fatto dei test comparativi. Cairoli si presenta in Spagna con ancora qualche problemino alla mano sinistra infortunata a Valkenswaard, ma è pronto a dare battaglia.



Con 100 cc in più e un Ryan Villopoto in meno, visto il secondo forfait consecutivo dell'americano dopo la caduta di Arco di Trento,Tony cerchera' di recuperare il piu' possibile i punti che servono per scalare la classifica generale.