lunedì 29 maggio 2017

Speravo de morì prima

Sembrava che quel giorno non dovesse arrivare mai.






Francesco Totti lascia la Roma da calciatore dopo una carriera stellare che ha regalato emozioni a tutti gli amanti dello sport romani e non.







"Speravo de morì prima" cita uno degli striscioni dei tifosi romani che hanno assistito a quella che Zeman ha chiamato una tragedia sportiva e non una festa.







Chi ama Totti e lo sport non puo' non aver pianto vedendo le immagini e sentendo leggere la struggente lettera d'addio del capitano circondato dall'affetto dei familiari e dei tifosi.





Nessuno di noi avrebbe voluto veder smettere il talento migliore che abbiamo avuto in Italia negli ultimi 20 anni,un giocatore che ha rinunciato al Real Madrid per restare in giallo-rosso tutta la vita.
Un esempio di Amore per la propria citta' e la propria maglia.





Totti ha chiesto aiuto a tutti per superare questo momento,quello che per lui è un trauma interiore e sportivo.
Che ne sara' ora di Francesco Totti?
Chi prendera' il suo posto?
Chi sara' capace di fare tutti quei "cucchiai" lasciandoci a bocca aperta?
France'...se ce la fai continua a gioca'...anche 20 minuti,anche in terza categoria,ma finchè il fisico te lo permette non lasciarci...ieri si vedeva che non volevi andar via dallo stadio,proprio come un bambino a cui viene tolto il pallone...tu vuoi ancora gioca'!!!


Cairoli second in France!

The ninth round of the 2017 MXGP series was held today in France, on the hilly circuit of Erneè. A classic “old school” track, steeped in history, that’s physically very demanding on the riders due to the high temperatures and consequent humidity.



After finishing third in free practice and then fifth in the timed session, Tony grabbed the hole-shot at the start of the qualifying race. A red flag situation demanded a restart of the race with TC finally crossing the line in sixth. In Sunday’s first race Cairoli started second but grabbed the lead within a couple of laps. Unfortunately a few small mistakes allowed a rival past, relegating the Sicilian to third. During the heat he found a good rhythm aboard his KTM 450 SX-F and started apply pressure on the man ahead. 



With two laps to go the rider in front crashed out, handing TC a hard earned second place. In the second heat the KTM Red Bull rider nailed the hole-shot and tried to put some distance between himself and the charging pack, but after a few laps was caught and passed, eventually managing to cross the finish line in third place. His haul of 42 points was enough for 2nd overall, only one point from the GP win, and increases his series lead to 50 points. In today’s Grand Prix Tony surpassed the milestone of 8,000 championship points in his career! The tenth round of the MXGP will be in two weeks at the new venue of Orlyonok in Russia. 




Antonio Cairoli: “I’m not so happy about my weekend, I seemed to struggle all the time, with myself, with my riding, with my lines…pretty much everything. I had two good starts and I was leading in both motos but then in the first part of each race I messed up and lost some positions. I’m not super happy about that but it is what it is, I’m on the podium and that’s what’s important for the Championship, to be up there with as many points as possible and that’s the positive side of this race.


At the beginning of the second moto especially I was dropping a little bit, then I found a good rhythm and with fifteen minutes to the end I was close to second place. After all the hard work I then stalled the bike on an up hill and I lost 5/6 seconds! After that I was very tired and also the guy behind me was very close so I didn't want to make any more mistakes and I secured the third. Second overall was good enough, even though I really wanted to win here but this time it was just not possible. Anyway it’s good for the Championship, even if it’s a bit early in the season to be thinking about the standings. At the beginning of the week we received the terrible news of Nicky Hayden, that’s the reason I was wearing his cap on the starting grid today. Jill and I want to send to Nicky’s family and fiancé all our thoughts.”
Race 1
1-M.Nagl 2-A.Cairoli 3-J.Van Horebeek 4-C.Desalle 5-J.Herlings

Race 2
1-C.Desalle 2-G.Paulin 3-A.Cairoli 4-R.Febvre 5-J.Herlings

Grand Prix Overall
1-C.Desalle 43p. 2-A.Cairoli 42p. 3-G.Paulin 37p. 4-M.Nagl 37p. 5-J.Van Horebeek 35p.

MXGP World Championship Standings
1-A.Cairoli 347p. 2-G.Paulin 297p. 3-C.Desalle 289p. 4-T.Gajser 261p. 5-J.Van Horebeek 261p.

Next Grand Prix: Russia
, Orlyonok, 11/0/62017

Tony Cairoli supera quota 8000 in Francia

Il nono round della MXGP 2017 si è disputato oggi in Francia, sulle colline di Erneè, una pista classica e fisicamente molto impegnativa, viste anche le alte temperature e la conseguente umidità. Terzo nelle prove libere, e poi quinto nella sessione delle cronometrate, Tony ha ottenuto l’hole-shot al via della gara di qualifica, poi sospesa con bandiera rossa; ripartito meno bene alla seconda partenza, Cairoli ha comunque centrato il sesto cancello per la domenica.





Partito secondo in gara uno, è riuscito a prendere il comando delle operazioni durante il primo giro ma alcuni errori lo hanno fatto scivolare in terza posizione durante il secondo passaggio, costringendolo ad una gara cauta.






Nel finale di manche, una volta trovato un buon ritmo con la sua KTM 450 SX-F, metteva pressione all’avversario in seconda posizione che scivolava, consegnandogli di fatto il secondo posto. In gara due il pilota del KTM Red Bull Factory Racing Team otteneva l’hole-shot e provava a scappare ma di nuovo dopo alcuni giri perdeva la testa della corsa, riuscendo comunque a tagliare il traguardo in terza posizione, ottenendo 42 punti e salendo sul secondo gradino del podio, ad un solo punto dal primo.






 Il risultato di oggi permette a TC222 di rinforzare la leadership in campionato, portandosi a 50 lunghezze dalla seconda posizione e nel Gran Premio di oggi Tony supera anche il simbolico traguardo degli 8000 punti iridati guadagnati nella sua incredibile carriera! Il decimo round della MXGP si terrà tra due settimane sulla nuova pista di Orlyonok, in Russia.




Antonio Cairoli: “Non sono molto soddisfatto del mio fine settimana, ho faticato tutto il tempo con la guida, con la pista e con un po’ tutto. Sono riuscito sempre a partire bene e sono anche stato in testa in entrambe le manche ma nella prima parte delle gare ho perso qualche posizione, non riuscendo a guidare come volevo. Non sono contentissimo ma oggi ad ogni modo sono riuscito a salire ancora sul podio e questo è quello che conta per il Campionato, raccogliendo più punti possibili e questo è l’aspetto positivo di questa gara. All’inizio della seconda manche in modo particolare faticavo ma poi sono riuscito a trovare un buon ritmo e a quindici minuti dalla fine mi sono riavvicinato alla seconda posizione.




Poi, in cima ad una salita, ho spento la moto ed ho perso 5/6 secondi; dopodiché ero molto stanco e visto che l’avversario alle mie spalle si avvicinava, ho preferito non correre rischi ed assicurare la terza posizione. Secondo assoluto va comunque bene, anche se qui avrei voluto vincere, ma questa volta semplicemente non è stato possibile e Clement ha meritato di vincere. Ad ogni modo è un risultato positivo per il Campionato anche se è presto per guardare alla classifica. Ad inizio settimana abbiamo avuto la terribile notizia della scomparsa di Nicky Hayden, ecco perché in griglia di partenza avevo il suo cappello; Jill ed io vogliamo unirci al dolore della famiglia e della sua fidanzata.”

Gara 1
1-M.Nagl 2-A.Cairoli 3-J.Van Horebeek 4-C.Desalle 5-J.Herlings

Gara 2
1-C.Desalle 2-G.Paulin 3-A.Cairoli 4-R.Febvre 5-J.Herlings

Classifica di Gran Premio
2-C.Desalle 43p. 2-A.Cairoli 42p. 3-G.Paulin 37p. 4-M.Nagl 37p. 5-J.Van Horebeek 35p.

Campionato
1-A.Cairoli 347p. 2-G.Paulin 297p. 3-C.Desalle 289p. 4-T.Gajser 261p. 5-J.Van Horebeek 261p.


Prossimo Gran Premio: Russia, Orlyonok 11/06/2017


lunedì 22 maggio 2017

80th. victory for Tony Cairoli in Germany!

Tony Cairoli’s eightieth victory finally came today on the technical track at Talkessel, Germany, where the eighth round of the 2017 MXGP was being hotly contested. The weekend started well for TC, with his third victory of the season in the qualifying race. 


The KTM Red Bull Factory Racing Team rider got the hole-shot from the third gate, and managed to lead from the first to the last lap of Saturday’s race.
Sunday, he pulled another hole-shot in moto one, coming out of the first corner together with his team mate Coldenhoff. After five laps the eight time World Champion was passed by fellow KTM rider Jeffrey Herlings, who pulled out a solid gap.



Cairoli found some good lines and lap after lap chipped away at the lead, reducing the gap down to half a second until he was obstructed by a lapped rider, meaning the Sicilian had to settle for second. In race two Tony got his third hole-shot of the weekend and this time, on an even rougher track! Riding his KTM 450SX-F at an impressive pace TC crossed the finish line in first position, winning the eightieth Grand Prix of his incredible career and his third of the season. TC222 keeps the red plate on his bars and now leads the standings by 44 points from second and 45 from third. Next race in 6 days, on the French soil of Erneè. 


Antonio Cairoli: “I’m really happy, I got three good starts this weekend and this is what we have been working on for a little while. On a track as rough as the one we had today, it was really important to try and ride smoothly and without any mistakes. I enjoy riding here because the soil is similar to that of my home track. In the first moto I got the hole shot, but Jeffrey was real close to me and he was very fast in certain sections. He quickly closed down the gap and managed to pass me. He was the fastest on track during the early part of the race, and I lost contact as I was constantly searching for good lines.


After a while I managed to find my rhythm and picked up a good pace, managing to close the gap down. Unfortunately I got caught up with some lapped riders, losing valuable seconds, and couldn’t get close enough to try for the pass. Anyway there was still a second moto to try to get the GP win, so I concentrated on getting another good start and then just put my head down and pushed hard for the whole moto, which worked out pretty well for me! I’m really happy with this victory and in extending my points lead, even though it’s not vitally important at this point of the season. I’m already looking forward to the next race in France, where we will have many fans! It’s a nice track and I want to try and have fun and to keep focused on good starts, as in today, because this is crucial. I also want send with my fiancé Jill a special thought to our friend Nicky Hayden and his family, wishing him to win the hardest battle of his life.”Race 1
1-J.Herlings 2-A.Cairoli 3-G.Paulin 4-C.Desalle 5-J.Van Horebeek

Race 2
1-A.Cairoli 2-J.Herlings 3-G.Paulin 4-C.Desalle 5-R.Febvre

Grand Prix Overall
1-A.Cairoli 47p. 2-J.Herlings 47p. 3-G.Paulin 40p. 4-C-Desalle 36p. 5-R.Febvre 30p.

MXGP World Championship Standings
1-A.Cairoli 305p. 2-T.Gajser 261p. 3-G.Paulin 260p. 4-C.Desalle 246p. 5-J.Van Horebeek 226p.

Next Grand Prix: France
, Erneè, 28/05/2017

Tony Cairoli, ottantesima vittoria in Germania!

L’ottantesima vittoria di Tony Cairoli è arrivata oggi in Germania, sulla difficile e tecnica pista del Talkessel, dove si è disputato l’ottavo round della MXGP. Il fine settimana è cominciato nel migliore dei modi per il pilota del KTM Red Bull Factory Racing Team, che ha centrato la terza vittoria stagionale della gara di qualifica del sabato, dopo essere partito in testa dal terzo cancello ed aver guidato dal primo all’ultimo giro la manche. 



Domenica è partito nuovamente davanti a tutti in gara uno, curvando affiancato dal compagno di squadra Coldenhoff; dopo cinque giri però è stato passato dal compagno di marca Herlings che ha allungato velocemente, distanziando il siciliano.



Nel finale di manche Cairoli è riuscito a rimontare, riducendo il gap a mezzo secondo, ostacolato dai doppiati, non è però riuscito a sferrare l’attacco ed ha chiuso in seconda posizione. In gara due Tony è riuscito a fare il terzo hole-shot del fine settimana e questa volta, su un tracciato ancor più difficile, è riuscito con la sua KTM 450 SX-F ad imprimere un ritmo impressionante alla manche, tagliando il traguardo primo e vincendo così l’ottantesimo Gran Premio della sua incredibile carriera, il terzo di questa stagione. TC222 mantiene la tabella rossa e porta il vantaggio sul secondo a 44 lunghezze e sul terzo a 45. Prossimo appuntamento con la MXGP tra sei giorni, sul suolo francese di Erneè.



Antonio Cairoli: “Sono molto contento, sono partito bene tutte e tre le volte questo fine settimana ed è il risultato del gran lavoro fatto da un po’ di tempo a questa parte. Su una pista così impegnativa, era molto importante guidare bene e non fare errori e mi è piaciuto, perché il terreno mi ricorda quello della pista di Malagrotta dove mi alleno da anni. In gara uno sono partito in testa ma Jeffrey era davvero veloce in alcuni punti e si è avvicinato in fretta, passandomi. Nella prima parte della gara era il più veloce in pista ed io ho perso il contatto, perché cercavo linee migliori.



Dopo metà gara ho trovato un buon rimo e sono riuscito a ridurre il gap; sfortunatamente però alcuni doppiati mi hanno fatto perdere secondi preziosi e non sono riuscito ad avvicinarmi a sufficienza per attaccare. Ad ogni modo c’era ancora gara due per provare a vincere questo Gran Premio, così mi sono concentrato sulla partenza, centrando il terzo hole-shot ed ho spinto forte per tutta la manche. Sono molto felice di questa vittoria e di aver allungato in campionato, anche se non è a questo che guardo in questo momento della stagione e non vedo l’ora che arrivi la prossima gara in Francia, dove ci sono sempre molti appassionati! E’ una bella pista e voglio affrontarla concentrato sulle partenze come oggi, perché sono davvero fondamentali. Voglio anche mandare insieme alla mia fidanzata Jill un pensiero speciale al nostro amico Nicky Hayden ed alla sua famiglia, augurandogli di vincere la più dura delle battaglie.”
Gara 1
1-J.Herlings 2-A.Cairoli 3-G.Paulin 4-C.Desalle 5-J.Van Horebeek

Gara 2
1-A.Cairoli 2-J.Herlings 3-G.Paulin 4-C.Desalle 5-R.Febvre

Classifica di Gran Premio
1-A.Cairoli 47p. 2-J.Herlings 47p. 3-G.Paulin 40p. 4-C.Desalle 36p. 5-R.Febvre 30p.

Campionato
1-A.Cairoli 305p. 2-T.Gajser 261p. 3-G.Paulin 260p. 4-C.Desalle 246p. 5-J.Van Horebeek 226p.


Prossimo Gran Premio: Francia, Erneè 28/05/2017

mercoledì 17 maggio 2017

Grave incidente a Riccione per Nicky Hayden

Paura per il pilota americano Nicky Hayden, coinvolto in un incidente sulla Riccione-Tavoleto nella zona di Misano Adriatico. Il pilota 36enne, campione del mondo della MotoGp nel 2006 e attualmente impegnato nel campionato Superbike, stava pedalando in sella alla sua bicicletta quando si è scontrato con un’automobile.







Sul posto è immediatamente intervenuta l’ambulanza del 118. Hayden e un gruppo di ciclisti stavano pedalando quando, intorno alle 14, per cause ancora in corso di accertamento, è stato centrato in pieno da una Renault.






Il pilota del Team Honda World Superbike, dopo essere finito sul cofano della vettura, ha sfondato il parabrezza per poi cadere sull’asfalto. Hayden è stato trasferito con il codice di massima gravità all’Infermi di Rimini dove si trova in prognosi riservata a causa di un grave politrauma toracico e cranico.








La bicicletta, completamente distrutta, è stata scaraventata in un fosso dal violento impatto, avvenuto sul lato destro dell’auto. Il guidatore, un 30enne di Morciano di Romagna (Rn), si è fermato.

venerdì 12 maggio 2017

Il primo scudetto non si scorda mai

Finalmente!
I Gioielli della Igor Agil Volley conquistano lo scudetto tricolore.





Direttamente dalla pagina Facebook della Igor Agil Volley Novara: "Le sensazioni del giorno dopo sono quelle che ti fanno guardare allo specchio con gli occhi increduli, quelli di chi non ha ancora realizzato che quel sogno tanto desiderato si è appena avverato. Le emozioni del giorno dopo sono un misto di trepidazione, rivincita e gioia perché, in fondo, il presente è stato fondato sulle cicatrici del passato. Le parole del giorno dopo sono quelle esterne del "sì, ma tanto è solo un gioco", sarà anche vero, ma questa volta Novara ha scritto finalmente un pezzo della propria storia. Grazie a tutti coloro che hanno creduto in questa squadra"





Circuiti Gioielli ha sempre creduto nel progetto portato avanti con passione e sacrificio da Suor Giovanna Saporiti e l'imprenditore novarese,il re del gorgonzola Fabio Leonardi.






Il primo scudetto non si scorda mai.


La Igor Volley entra nella storia conquistando a Modena, con una partita perfetta, il suo primo Scudetto. Grazie allo 0-3 conquistato in un Pala Panini gremito da 5000 spettatori, capitan Piccinini e compagne, sostenute a Modena da oltre 500 novaresi, hanno chiuso per 1-3 la serie finale portando la città di Novara nell’Olimpo del volley.





Per il match decisivo, Gaspari si affida a Brakocevic opposta a Ferretti, Heyrman e Belien al centro, Bosetti e Ozsoy in banda e Leonardi libero; Fenoglio risponde con Barun Susnjar opposta a Dijkema, Chirichella e Bonifacio al centro, Piccinini e Plak in banda e Sansonna libero.



Si parte testa a testa, con il muro di Chirichella su Bosetti che vale il primo break azzurro (5-7) e la reazione di Modena che porta le emiliane dall’8-9 all’11-9 con Belien a segno a muro. Plak in battuta (11-11, ace) riapre la contesa, Ozsoy sbaglia (13-16) mentre l’ace di Brakocevic vale l’impatto a quota 17; Bosetti regala un altro break (17-19) alle azzurre sparando out, Barun Susnjar allunga murando Ozsoy e dopo il timeout di Gaspari Chirichella conquista il set ball sul 20-24. Chiude Barun Susnjar, in diagonale, al primo tentativo (20-25). 





Novara accelera con Barun Susnjar in pipe (3-4), Heyrman manda in rete il servizio del 6-9 e Plak in pipe firma il 6-10 che costringe Gaspari al timeout. Piccinini sbaglia (9-10) ma Chirichella chiude in fast uno scambio infinito (9-12) e Barun Susnjar in diagonale allunga 11-15 con Dijkema che, con una magia, mette a terra la palla dell’11-16. Ozsoy rientra 14-17 a muro, Piccinini concretizza una gran difesa di Zannoni (15-20) e il muro di Chirichella su Belien vale il 16-22; Donà trova l’ace del 17-24, Plak mura Ozsoy e chiude 17-25.








Modena si gioca il tutto per tutto con il lob di Brakocevic (5-1), Piccinini accorcia in maniout dopo una gran difesa di Barun Susnjar (5-4) e ancora la croata fa 7-7 in pallonetto mentre Gaspari si gioca la carta Bianchini; Plak sorpassa in maniout (9-10), Chirichella forza in battuta e propizia il 9-13 (Bonifacio a muro su Bosetti) e dopo il pallonetto di Belien (14-16) Novara allunga ancora con due ace di Barun Susnjar (14-18 e poi 14-20). Il finale è praticamente un assolo azzurro: Bosetti invade (16-22), Brakocevic e Heyrman sbagliano (17-24) e un tocco a rete di Plak chiude i conti e manda Novara in orbita.






  
Liu Jo Nordmeccanica Modena – Igor Volley Novara 0-3 (20-25, 17-25, 17-25)
Liu Jo Nordmeccanica Modena
: Brakocevic 7, Belien 6, Valeriano ne, Heyrman 9, Leonardi (L), Marcon, Bosetti 7, Ferretti 2, Petrucci, Ozsoy 9, Bianchini, Garzaro ne. All. Gaspari.
Igor Volley Novara: Alberti, Cambi ne, Plak 13, Donà 1, Pietersen, Bonifacio 5, Chirichella 12, Sansonna (L), Piccinini 4, Dijkema 4, Zannoni, Barcellini ne, Barun Susnjar 18. All. Fenoglio.