martedì 19 settembre 2017

VicenzaOro 2017 anticipa il Natale

Strategicamente posizionata a settembre, con un timing pensato per le campagne vendite che si sviluppano per le festività di fine anno, VICENZAORO September 2017 è un appuntamento importante per tutta la rete distributiva.




 Questa edizione è focalizzata sul mondo della vendita al dettaglio strutturata con una particolare attenzione rivolta al mercato delle festività natalizie e ai prodotti più adatti ai festeggiamenti di fine anno.








 Designer tra i più eclettici e marchi contemporanei, come pure i maestri delle lavorazioni artigianali e i personaggi più autorevoli delle reti di distribuzione, si ritrovano per incontrare i buyer e i gruppi di acquisto più autorevoli.  








Punto d’incontro tra produttori e buyer internazionali, che hanno l’occasione unica di scegliere tra le collezioni più trendy di gioielleria e oreficeria, VICENZAORO September è il business hub di eccellenza per il settore, collocato nel periodo dell’anno che registra i più significativi momenti di vendita a livello globale.   


lunedì 18 settembre 2017

Altro sequestro di gioielli pericolosi per la salute

E' di oggi la notizia di un altro sequestro di gioielli pericolosi per la salute.
Questa volta in Piemonte e precisamente ad Avigliana







Abbiamo gia' trattato questo argomento piu' volte sul nostro blog.
Un migliaio di prodotti pericolosi per la salute, per un valore di circa 5 mila euro, sono stati sequestrati dalla guardia di finanza in una attività commerciale di Avigliana.
Si tratta di centinaia di piercing, collane, braccialetti e orecchini realizzati con materiali non certificati e, quindi, in grado di rilasciare sostanze tossiche.







Il titolare dell'attivita',un cittadino di origini cinesi,rischia sanzioni per oltre 7mila euro.
Chiunque di noi, più o meno frequentemente e più o meno consapevolmente, acquista prodotti di origine cinese. Diffusissimi e a prezzi concorrenziali, da anni ormai i nostri mercati sono letteralmente invasi dalle importazioni cinesi: dalle pelletterie all’oggettistica, dai giocattoli ai cosmetici, dall’elettronica al tessile; ma diffusione e prezzi limitati nascondono talvolta problemi di illegalità, sfruttamento del lavoro, utilizzo di sostanze nocive alla salute.
Il settore tessile è senza dubbio uno dei più colpiti dal commercio illegale. Ogni anno migliaia di tonnellate di prodotti contraffatti entrano in Italia e vengono commercializzati per lo più da commercianti ambulanti, creando danni economici e di immagine gravissimi alle aziende detentrici dei marchi. Si calcola che oltre il 30% dei capi d’abbigliamento importati annualmente in Italia siano di provenienza cinese.
I prodotti, oltre ad essere dei clamorosi falsi, sono spesso trattati con sostanze chimiche non idonee al contatto con la cute umana, e possono dare origine a fenomeni allergici o di intossicazione. Un esempio sono le ammine aromatiche, sostanze liberate dai coloranti durante le fasi produttive ed il successivo utilizzo dei capi d’abbigliamento. Queste ammine, assorbite a livello cutaneo, sono ad effetto cancerogeno soprattutto nei confronti della vescica. Secondo la CNA Federmoda, nel 2005 oltre la metà dei prodotti presenti sulle bancarelle era contaminato da questa sostanza, che risulta essere particolarmente abbondante nei capi di colore nero. Anche qui la motivazione sta nei costi di produzione: l’utilizzo di coloranti a basso costo consente risparmi troppo appetibili per non essere rincorsi. I coloranti azoici, responsabili della presenza delle ammine aromatiche, vengono purtroppo utilizzati per la fabbricazione di un gran numero di prodotti contenenti lanacotone e cuoio. Per via dei loro effetti disastrosi sulla salute, sono vietati in Europa: ma evidentemente è impossibile bloccare i flussi di capi “contaminati”.Anche la bigiotteria a basso costo nasconde problemi relativi alla salute: un esempio è dato dalle concentrazioni spesso molto elevate di nickel all’interno di anelli, orecchini o braccialetti (ma anche in fibbie metalliche e borchie di capi d’abbigliamento). Nelle persone sensibili l’esposizione a quantità eccessive di questo metallo può causare reazioni allergiche e gravi dermatiti.




MXGP season end in France

The Grand Prix of the Pays de Monbeliard, last round of the 2017 MXGP World Championship, took place this weekend on the hard pack of Villars sous Ecot. The track, last visited in 2015 was affected since Saturday by heavy rain showers that made the soil tricky and slippery. 


The ninth time World Champion, Tony Cairoli, fresh winner of the 2017 World title came in to the last event of this amazing season with the aim of taking back home the best result possible, having scoring so far 12 podiums of witch six were victories. Ninth of the timed practice session, Tony had a pretty difficult start of the qualifying moto, turning out of the thirty at the first corner and passing twenty at the first lap.


Pushing his KTM 450 SX-F trough the ruts and the mud of the French circuit, Cairoli managed to finish in 13th. place. Sunday the track was even more demanding than the previous day, with heavy rain fallen during the night and the morning before the two heats. First start was not easy for the KTM Red Bull Factory Racing Team rider, who went at the first corner with caution, in order to avoid a crash, out of the top ten. After a difficult but solid remount, while he was going for the seventh place, he had a little crash that put him back in ninth, what will be his final place at the end of the moto. Second start was way better, with the Sicilian in the top ten place, going fast to the fifth while another little crash put him down again. Antonio hurt his left knee and preferred to get out of the race to avoid worst problems continuing ride, two only weeks before the Grand Prix of the Nations. Luckily the examinations made later didn’t show any damage and there will be no consequences for the Italian.



Antonio Cairoli: "I’m very happy about my season, we worked hard to win the world and we made it. This was our goal since the beginning of the season and we followed our programs. We finished the season a little bit on a down but it was on the plan because we had a huge gap that we could do it, limiting the risks. Now we are already looking forward for the next season, because we know where we can improve. We will make some test with the bike, that it has been great this year but that can still be developed. Here in France it was really tough with weather conditions and also because my physical conditions after a week of celebrations were not at the top, anyway it’s important also to do it in the right way and to enjoy when you get to your goals. Now the focus is for the Motocross of the Nations, in two weeks, where we will try to take Italy back on the podium."
Race 1
1-T.Gajser 2-R.Febvre 3-J.Herlings 4-M.Anstie 9-A.Cairoli

Race 2
1-J.Herlings 2-M.Anstie 3-T.Gajser 4-R.Febvre DNF-A.Cairoli

Grand Prix Overall
1-J.Herlings 45p. 2-T.Gajser 45p. 3-M.Anstie 40p. 4-R.Febvre 40p. 15-A.Cairoli 12p.


MXGP World Championship Standings
1-A.Cairoli 722p. 2-J.Herlings 672p. 3-G.Paulin 602p. 4-C.Desalle 544p. 5-T.Gajser 530p.

In Francia si chiude il Mondiale MXGP 2017

Il Gran Premio Pays de Monbeliard, ultimo atto del Campionato Mondiale MXGP 2017, si è svolto questo fine settimana sul fondo fangoso di Villars sous Ecot. La pista, sulla quale si era corso l'ultima volta nel 2015, è stata bagnata al sabato da abbondanti piogge che hanno reso il terreno difficile e scivoloso.



Il nove volte campione del mondo, Tony Cairoli, fresco vincitore del titolo iridato 2017, è arrivato all'ultimo appuntamento di questa incredibile stagione con l'obiettivo di portare a casa il miglior risultato possibile, dopo aver totalizzato 12 podi, sei dei quali vittorie. Nono delle prove cronometrate, Tony ha avuto una partenza abbastanza difficile nella gara di qualifica, passando fuori dai venti alla prima curva e ventesimo al primo giro. Spingendo la sua KTM 450 SX-F tra i canali ed il fango del circuito francese, Cairoli è riuscito a chiudere la manche al 13° posto. Domenica la pista era ancor più impegnativa del giorno precedente, con la pioggia caduta durante la notte e la mattina prima delle due gare a rendere il fondo particolarmente fangoso. La prima partenza non è stata facile per il pilota del KTM Red Bull Racing Racing Team, che è arrivato alla prima curva con cautela per evitare un incidente, passando nei primi dieci. Dopo un recupero difficile ma costante, fino al settimo posto, Tony ha avuto un piccolo incidente che lo ha retrocesso in nona posizione, mantenuta fino alla fine della manche.


La seconda partenza è andata molto meglio, con il siciliano subito nei primi dieci posti, che rimonta fino al quinto, quando un altro incidente lo mette fuori gara, mentre attaccava per il quarto. Antonio nella caduta batte il ginocchio sinistro e preferisce ritirarsi per evitare conseguenze peggiori continuando a gareggiare, a sole due settimane dal Gran Premio delle Nazioni. Fortunatamente i successivi esami non hanno evidenziato alcun danno per il pilota italiano, che torna a casa senza problema alcuno.



Antonio Cairoli: "Sono molto felice della mia stagione, abbiamo lavorato sodo per vincere il mondiale e lo abbiamo fatto. Questo è stato il nostro obiettivo fin dall'inizio della stagione e abbiamo seguito i nostri programmi per centrarlo. Abbiamo finito la stagione un po' in discesa ma era nei piani, perché avevamo un vantaggio consistente che potevamo gestire, limitando i rischi. Ora guardiamo già alla prossima stagione perché sappiamo dove possiamo migliorare. Faremo qualche prova con la moto, che è stata fantastica quest'anno, ma che ha ancora margini di miglioramento. In Francia è stata una gara davvero difficile, a causa delle condizioni meteorologiche e anche perché le mie condizioni fisiche, dopo una settimana di festeggiamenti, non erano al top, comunque è importante anche celebrare nel modo giusto quando si centrano i propri obiettivi. Ora l'attenzione è rivolta al Motocross delle Nazioni, tra due settimane, dove cercheremo di riportare l'Italia sul podio."

Gara 1
1_T.Gajser 2-R.Febvre1 3-J.Herlings 9-A.Cairoli 4-M.Anstie

Gara 2
1-J.Herlings 2-M.Anstie 3-T.Gajser 4-R.Febvre DNF-A.Cairoli

Classifica di Gran Premio
1-J.Herlings 45p. 2-T.Gajser 45p. 3-M.Anstie 40p. 4-R.Febvre 40p. 15-A.Cairoli 12p.

Campionato
1-A.Cairoli 722p. 2-J.Herlings 672p. 3-G.Paulin 602p. 4-C.Desalle 544p. 5-T.Gajser 530p.

domenica 17 settembre 2017

Donne e Motori:Ana Carrasco e Kiara Fontanesi alla riscossa

Ana Carrasco é la prima donna a vincere in una categoria del mondiale Superbike.







A Portimao la spagnola ha fatto la storia del motociclismo mettendo dietro tutti i piloti maschi.





In Francia un'altra top rider vince il suo quinto mondiale di motocross in un'incredibile sfida nel fango: l'italiana Kiara Fontanesi.





A una settimana di distanza dalla conquista del nono titolo mondiale conquistato da Tony Cairoli,Kiara Fontanesi entra nella leggenda del motocross a soli 23 anni.







Il connubio donne e motori da oggi non è piu' solo quello delle belle donne legate al mondo dei motori,ma diventa quello delle belle e brave donne alla guida dei motori.
Le quote rosa nelle due ruote crescono a dismisura.







Nel 2005 Circuiti è stato il primo marchio al mondo  a credere nei 2 connubi gioielli e motocicliste,gioielli e motocrossiste.








Grazie ad una visione commerciale e di marketing lungimirante e piu' aperta rispetto agli altri marchi,Circuiti Gioielli diventa sponsor del campionato italiano motocicliste e primo marchio licenziatario dei gioielli per motocrossiste.






Finisce lo stereotipo del pilota sulla griglia di partenza con tanto di ombrellina in versione succinta.









Le donne motocicliste confermano il loro valore anche negli sport che a prima vista sembrerebbero solo per uomini.







Ana Carrasco e Kiara Fontanesi i due nuovi gioielli nel mondo dei motori.






Circuiti la perfetta fusione tra Motorsport e Gioiello!

lunedì 11 settembre 2017

Natale 2017:Sport,Gioielli,Moda e Hockey

Circuiti rafforza il binomio Gioielli e Sport e presenta sul proprio e-commerce la nuovissima collezione dedicata all'Hockey su pista.








Per il lancio di questa nuova collezione di gioielli il marchio Circuiti si è avvalso della collaborazione del bomber novarese Enea Monteforte.







Enea Monteforte ha vestito la maglia della Nazionale under 17,under 20 e under 23.Ha militato nell'Asdh Bassano,nell'Hockey Novara nel 2000(l'anno della terza stella),nella Rotellistica Novara,per poi far ritorno all'Hockey Novara.





Enea ha vinto 6 scudetti,5 Coppe Italia,6 Coppe di lega,nel 99-2000 primi nel ranking mondiale col Novara,capocannoniere della Champions League nel 99-2000,oltre 700 goal in serie A.






Un backstage elegante,sportivo e divertente per far conoscere al grande pubblico uno degli sport al coperto piu' spettacolari e carichi di agonismo che esistano.






Ciondoli,portachiavi e bracciali ispirati all'Hockey ideati dall'orafo e creativo Gianfranco Quartaroli sono la novita' della gioielleria sportiva per questo Natale 2017 con possibilita' di personalizzazione su richiesta.






                                               
Trasmettere emozione, evocare momenti unici ed irripetibili, il gioiello CIRCUITI mira ad esternare sentimenti e valori intangibili, per rendere ognuno protagonista delle proprie passioni e poterle indossare.








Circuiti,la perfetta fusione tra Sport e Gioiello.

Tony Cairoli crowned World Champion in Assen

After 7 month, 18 Grand Prix, 17 qualification races and 34 motos, Antonio Cairoli was crowned today as the 2017 MXGP World Champion. The Sicilian won in Assen his ninth title of Motocross World Champion and after two in MX2 class, five in MX1, this is the second title in MXGP, the first with a KTM SX-F 450. The weekend started with caution, deciding not to participate in the Saturday’s free practice session, because of the flooded track by heavy rain fallen in the previous night. Ninth of the timed practice, Cairoli struggled a bit during the qualification race, crashing while he was going for the top five, recovering after a poor start and ending in tenth place. 


Sunday it was a different day, sunny and warmer and in front of an amazing crowd the KTM Red Bull Factory Racing Team rider took a fantastic hole-shot, the fifteenth of the season and tried to pull the gap in the firsts laps of the race. Rejoined by his fellow team mate Herlings he battled till the last corner with him, giving to the Dutch spectators an incredible show and crossing the finish line in second, grabbing the title. In the second moto, after a not so brilliant start he tried to recover as fast as possible with his KTM 450 SX-F but during the third lap had a trouble with the tear-off of his google and had to ride the whole heat with one lens only, struggling with the clear vision and crashing while he was going for second, two laps to the end, finishing in sixth place. Fourth overall, one point only from the podium, TC222 went on the stage to collect the gold plate of the World Champion. Next and last round of the year in one week, on the French hard pack of Villars sous Ecot.




Antonio Cairoli: Antonio Cairoli: “Winning this title was very important for me and for the whole team. We didn't start as favorite this year but we worked hard during the winter to be ready to fight again after the last two difficult seasons. It was an amazing year, my best so far I think and it’s amazing to notice that I can still improve myself after 14 years of riding in the World Championship and I’m proud of this. I’m pretty sure that we can still do better and improve in some areas. Today the first moto was very good, I had a good start and we fought with Jeffrey for the entire race, till the last corner. In the second one I took off all my lenses in one time at the third lap, while I was recovering from a poor start and from then I struggled with visibility during the all moto, what caused me also a little crash when I was going for the second place. Anyway the title was the main goal even if I’m not completely satisfied about the race with how the second heat went. This title is very special to me, also because it's the first with a KTM 450 and it pays off all the work we’ve done to develop this bike and to made it fitting to my riding style. I want to thank all my team, all the people that works in the KTM factory, my family, my sponsors and the fans all over the world for their amazing support through the years.”

                                                                 Gold Plate TC222

Race 1
1-J.Herlings 2-A.Cairoli 3-M.Anstie 4-R.Febvre 5-K.Strijbos

Race 2
1-J.Herlings 2-M.Nagl 3-R.Febvre 4-M.Anstie 6-A.Cairoli

Grand Prix Overall
1-J.Herlings 50p. 2-R.Febvre 38p. 3-M.Anstie 38p. 4-A.Cairoli 37p.
5-M.Nagl 33p.

MXGP World Championship Standings
1-A.Cairoli 710p. 2-J.Herlings 627p. 3-G.Paulin 571p. 4-C.Desalle 544p. 5-T.Gajser 485p.

Next Grand Prix: Pays de Montbéliard
, Villars Sous Ecot, 17/09/2017